La visione del barman: la vita vista dalla “sbarra”

Chi non ci lavora dietro a quella “sbarra”, non capirà mai quali sono le emozioni che si provano nel vedere la vostra felicità, i vostri sorrisi. Si è testimoni indiretti della vostra vita, dei vostri eventi.

Il Barman è visto sempre in modo superficiale: viene visto come colui che miscela distillati, liquori, succhi e concentrati, per fornirvi quella “miscela magica” che vi aiuterà a rendere la serata frizzante. A volte la sua professionalità viene sminuita secondo la leggenda per il quale tutti possono miscelare drink “e che ci vuole, tanto mischi un paio di cose!”. Il suo lavoro è visto come qualcosa di meccanico, e a questo è collegato il suo stato emozionale. I clienti in lui vedono i suoi sorrisi, il farsi notare, il provare ad essere brillante, ed anche provocante. Sono tutti lati esteriori, ma il livello emotivo è invisibile agli occhi dei clienti. Ed è quello che sentiamo che rende importante il nostro lavoro, non tanto quello che vi serviamo, perché se al vostro drink oltre ad aggiungere quella gamma di ingredienti che viene fuori da un processione di distillazione, non aggiungiamo anche un po’ di nostra emotività, berrete sempre qualcosa di insensato che non trasmette nulla.

Il Barman non si sofferma al semplice complimento:”Grazie, è un cocktail buonissimo”, ma si sofferma più che altro sulla vostra felicità. Non potrete mai capire l’emozione che si prova nel vedervi lì, dinanzi al bancone sorridere, divertirvi. Noi siamo testimoni di una fetta della vostra vita…se vogliamo di quella vita fatta di momenti felici, dove cercate quel momento di svago da una vita fatta di troppi pensieri, di troppi problemi. E noi siamo lì: siamo parte attiva di quel momento di relax.

Il bancone è la nostra finestra. Da lì vediamo la vostra vita scorrere. E’ una sorta di timeline (come direbbe il caro Zuckemberg)…se vogliamo dare una definizione migliore, potremmo definirla la timeline relativa ai vostri momenti di svago e di felicità. Dal bancone noi vediamo scorrere le vostre vite: amori appena nati, amori perduti; amicizie vere e false; sorrisi sinceri e sorrisi tirati; amori rubati e cuori infranti. Chi è dietro al bancone è custode delle vostre emozioni e le vede scorrere giorno dopo giorno. Ed allora ti capita di vedere due ragazzi conoscersi, poi venire mano nella mano, poi baciarsi, crescere e casomai sposarsi. Ho visto queste scene già diverse volte: con conoscenti, con uno dei miei migliori amici. E quando ti ricapitano, sei lì ad emozionarti. Capisci che da quella pedana oltre le bottiglie, c’è vita, e tu ne sei il testimone. Ed è così che come ogni fine settimana rivedi rientrare il solito gruppo di amici. “Vincenzo il solito”. La fase della preparazione, la fase dello sfottò, la risata e alla salute! ma questa volta no! E’ stato diverso, perché quel gruppo di amici ha portato con loro una novità, una grossa novità. E sei di nuovo lì ad essere testimone di cambiamenti di vita…ad essere testimone di una nuova vita.

Dedico questo post a chi mi fa vivere di queste emozioni, anche se non lo immagina minimamente.

Category: L'angolo del Barman, Pensieri vaganti... | Tags: , , , , Comment »


Leave a Reply



Back to top